Noleggio Barca Privata / Destinazioni / Turchia

Noleggio Barca Privata / Destinazioni / Turchia.

LA COSTA TURCA



BODRUM
BODRUM:

Bodrum ha una storia che risale al 12 ° secolo a.C. La città è stata chiamata ‘Alicarnasso’ e fu il luogo di nascita di Erodoto, il ‘Padre della Storia’ vissuto nel 5 ° secolo a.C. Il ‘Mausoleo’ del re Mausoleus (350 a.C.), una delle sette meraviglie del mondo antico è in questa città. L’unica struttura sopravvissuta dall’epoca classica è l’Anfiteatro. Si tratta di uno dei più antichi teatri in Anatolia con una capacità di 13.000 posti è ancora ospita numerosi spettacoli e concerti per gli amanti d’arte di Bodrum. Un altro posto che vi consigliamo di visitare quando si arriva a Bodrum è il simbolo della città, il ‘Castello di San Pietro’. E ‘uno dei migliori pezzi conservati di architettura con una storia che risale al Medioevo. ‘Porta di Myndos ’ attraverso la quale Alessandro il Grande entrò Alicarnasso è un altro posto che non si deve mancare.



Antalya
ANTALYA:

Antalya è una città della Turchia, capoluogo della provincia omonima, situata sul golfo di Adalia alle pendici dei monti del Tauro occidentale.

La popolazione della città è di circa un milione di abitanti. Situata su una scogliera piuttosto ripida, Adalia è una città pittoresca circondata dalle montagne, dalle foreste, dal mar Mediterraneo e da molte rovine risalenti ai tempi degli antichi greci.

Nella storia, la zona divenne parte del regno di Pergamo, ed il re Attalos III fondò ufficialmente la città di Attalia. Nel 133 a.C. fu conquistata dai Romani. Da segnalare la Porta di Adriano e il Minareto Scanalato oltre le tortuose strade acciottolate della città vecchia, dove potremo ammirare l'interpretazione locale dell'architettura ottomana.
Dopo 1980 Antalya è diventata capitale del turismo turco. Nel 2014 ha ospitato 12.5 turisti. In più ha ospitato il G-20 e EXPO 2016 si terrà in questa città.



Bencik
BENCýK :

Bencik si trova nella parte più stretta della penisola che divide il Golfo Hisaronu dal Golfo Gokova ma si trova sul lato Hisaronu. In a.C. 550 il popolo Cnido volevano scavare un tunnel al punto più stretto stretto di terra della penisola tra il Golfo Hisaronu e il Golfo Gokova come linea di difesa contro i Persiani. In questo modo, avrebbero unito due penisole in un’isola e la difesa sarebbe stata più facile. Hanno cominciato con diligenza e messo in un sacco di fatica, ma alla fine non hanno potuto gestire e la città fu conquistata dai Persiani.



Bozburun
BOZBURUN :

Anche se è più tranquillo di due centri di turismo di fama internazionale (Turunç e Icmeler) di Marmaris, Bozburun è una scoperta preziosa per i visitatori grazie alle sue bellezze naturali e la flora eccezionale. Il miele di timo è famoso in tutta la Turchia. Ha un piccolo porto, ma delizioso è anche una delle tappe fondamentali lungo il percorso popolare nautico di Crociera Blu. Il suo mare puro è circondato dalle grotte. Questa area è molto disponibile per la pesca della spugna però ormai la gente non è più interessata in immersione subacquea della spugna perchè non è favorevole economicamente e pericoloso. Negli ultimi anni pesca di spugna è stata sostituita con il turismo e le golette di Bozburun hanno preso il posto nel settore.



ISOLA di CLEOPATRA (Sedir)
ISOLA di CLEOPATRA (Sedir) :

Questa isola unica con la sua piccola spiaggia e con sua acqua incredibilmente chiara è come un museo all'aperto. Potete vedere le mura della città, il tempio dal tempo del regno di Dori ‘(poi restaurato come una chiesa), l’anfiteatro con capacità di 1.500 ospiti e alcuni edifici storici a volta. Si può passeggiare intorno ai resti di pilastri con scritte antiche su di loro o le antiche pietre decorate con rilievi. Spiaggia di Cleopatra, situata su quest’isola, ha un tipo di sabbia molto particolare che può essere trovata solo nei deserti del Nord Africa. Secondo il mito, il re Antonius ha fatto portare la sabbia dall’Egitto via mare per Cleopatra.



DATÇA
DATCA :

Datca fu fondata dai Dori che venivano dal Mar Egeo fino alla costa meridionale della Ionia nel 7 ° secolo a.C. L’isola non ha umidità per niente e dispone di aria fresca con molto ossigeno. Strabone,antico storico greco, aveva ragione quando accennava al tempo di Datca: “Dio avrebbe inviato i suoi servi amati a Datca per far vivere di più.” Secondo un mito, mentre i pirati spagnoli stavano passando dalla costa di Datca, sbarcarono le persone con malattia di Hansen in Baia di Sarýliman e queste persone abbandonate recuperano dalla loro malattia con l’aiuto del tempo pulito di Datca. Penisola di Datca è un luogo prezioso per i turisti che visitano la Turchia, in particolare via mare, per la bellezza delle sue numerose grotte e baie, che sono porti favoriti di scalo per coloro che intraprendono la crociera blu lungo la spettacolare costa sud-occidentale della Turchia.


Demre
DEMRE (MYRA) :

Uno dei villaggi turistici di Antalya, Demre, prende il suo nome dal fiume. Demre, si sapeva con nome Myra nel tempo dei Liciani. Myra è anche noto per essere il luogo di nascita del San Nicola, oggi conosciuto con nome Babbo Natale. Fino a 2005 si usava nome ‘Kale’ per villaggio. Nel 1920 la gente che viveva qui erano i greci –cristiani. Dopo il patto di cambiamento delle genti tra Grecia, la gente del villaggio era costretta a lasciare la loro terra per partire verso la Grecia. Ancora oggi si vedono i segni di quest’emmigrazione. Potete vedere questi segni a Demre, Kaþ, Kalkan e Kaya che è diventato già un villaggio fastasma.Dopo questa emmigrazione, una comunità turca di contadini si sono stabiliti qua. Oggi, Demre attrae tanti turisti, specialmente i cristiani spesso arrivano per visitare la tomba di San Nicola.


EFESO
EFESO :

Efeso era una città greca importante, poi diventato romana, si trova nell’ovest dell’Anatolia, odierno villaggio di Selçuk a Smirne. Nel 10. A.C. fu costruito dai coloni Attici e greci. Nell’era greca era una delle dodici città ioniche. Nel 129 A.C. vede il suo culmine sotto il regno romano. La città è diventata famosa con il tempio di Artemide,costruito nel 550 A.C. che era una delle sette meraviglie del mondo. Il tempio fu distrutto dai Goti nel 268 A.C. Efeso è una delle sette chiese dell’Asia scritte nella parte ‘Revelazione’ della Bibbia. Si dice che San Giovanni scrisse la Bibbia ad Efeso. Efes divenne una delle città dei consuli cristiani nel 5. Secolo è anche noto essendo cimitero dei gladiatori. Oggi Efeso attrae tanti visitatori turchi e internazionali che vogliono vedere le rovine di quest’epoca.



FETHIYE
FETHIYE :

Fethiye, che era conosciuta come Telmessos nei tempi antichi, era la città più importante situata sulla confine occidentale di Lycia con Caria. Si ritiene che il nome della città deriva dal Telmessos, figlio di Apollon . Come suggerisce il nome, la città era la città della luce ed era famosa per i suoi profeti. Fethiye si estende in un semicerchio lungo la baia protetta da 12 isole.


GOCEK
GOCEK :

Situato nel punto più profondo del golfo di Fethiye, Gocek si annida ai piedi delle montagne ricoperte di pini che si affacciano alle isole ‘Dodecanesi ‘della baia. Gocek che ha recentemente iniziato a sviluppare nel turismo, sta diventando un porto turistico famoso sia in Turchia sia nel mondo. Uno dei piaceri di una visita qui è una passeggiata per la Marina per ammirare la vasta gamma di imbarcazioni di ogni forma e dimensione ormeggiate qui. Il lungomare è fiancheggiato dai bar e ristoranti. Con l’aeroporto di Dalaman che si trova a solo 30 minuti di distanza, Gocek è la base ideale in attesa per gli ospiti o visitatori.

La baia di Skopea, che si estende dal villaggio, è il luogo ideale per la crociera, le sue dodici isole offrono un’abbondanza di grotte riparate. Isola di Tersane offre le rovine parzialmente sommerse di un monastero bizantino e di un antico battello-cantiere. C’è un ristorante sull’isola,che rende un ancoraggio preferito durante la notte. Anche se questa zona è chiamata le 12 isole, ci sono, infatti, molto di più e potete facilmente esplorare una diversa ogni giorno della Vostra vacanza.



Kalkan
KALKAN :

Kalkan è una città che si trova alla costa meditarranea della Turchia, è un’importante destinazione turistica. A Kalkan si puòvisitare tanti siti storici (tipo Tlos e Kekova) e tante spiagge belle(Patara e Kaputaþ p.es). Kalkan era un porto importante fino agli anni 1970. Dopo della costruzione della via a Fethiye ha perso importanza però è stata più avanti in turismo. Il giornale inglese The Independent ha messo nella lista ‘le migliori destinazioni per la vacanza’ Kalkan, specialmente per chi cerca una vacanza romantica.



KAS
KAS :

Kaþ(pronunciato ‘Kash’ è un piccolo villaggio per pescare, fare immersioni e un villaggio turistico di yachting è un quartiere di Antalya, provincia turca. Anche se un villaggio turistico resta incontaminato. Il villaggio di Kaþ sta alla collina sulle coste turchesi del sud-est di Turchia. E’ stato trovato dai Lici, il nome del villaggio era Habesos o Habesa. Kaþ è un villaggio famoso per il mare e le vie strette su quale si sente il profumo di gelsomino. Ci sono tanti alberghi, cafes dove fanno cibo di casa, piccoli bar per rilassare dopo di fare scuba diving. Kaþ anche ospita festivali annuali dell’arte, concerti jazz nel teatro ellenistico e Kiln Undersea Art Collective hanno organnizzato esibizione per far vedere i mosaici sottoacqua. Kaþ è uno dei posti più importanti per fare scuba diving.



KEKOVA
KEKOVA :

Kekova, nominata anche Caravola è un’isola piccola vicino a Demre(Demre è una citta dei Lici di Myra), provincia di Antalyache sta all’opposito di Kaleköy( antica Simena) e Üçaðýz(antico Teimioussa). Kekova è dichiarato come area protetta a 18 Gennaio 1990 da Ministero dell’Ambiente. Tutti tipi di imersioni e fare bagno sono stati proibiti. Negli anni successivi la proibizione è stato tolto, eccotto nella citta Sunken.


KNIDOS ( CNIDO )
KNIDOS ( CNIDO ) :

Cnido era una città sviluppata nel campo della scienza, dell’arte e dell’architettura. Eudosso, l'astronomo molto popolare e professore di matematica, il dottor Euryphon, Polygontos, il pittore popolare, Skopas e Bryaksis di Faros, i più famosi scultori dell’epoca, Sostrates, l’architetto di Faro Alessandrino , una delle sette meraviglie del mondo, e Ktesias il medico, che ha salvato la vita di un re persiano da un disastro, sono vissuti su questa isola. Dr. Euryphon ed i suoi studenti fondò la seconda più grande scuola di scienza medica in Cnido. L’isola ospita anche l’orologio solare più grande del suo tempo che è stato eretto da Eudoksos. Cnido era la casa per il monumento di Afrodite e in quei tempi la città era famosa per i bordelli e divenne popolare tra i marinai e commercianti arabi. Si può anche fare una passeggiata sulla spiaggia per vedere le rovine.



MARMARIS
MARMARIS :

Marmaris, costruito su una delle città più antiche di Karian, chiamata Phyckos, è stata sotto il dominio di diverse civiltà. Il più prezioso lavoro d’arte che si può vedere oggi è: Castello di Marmaris risalente al 1577. C’è anche una moschea e un 8-camera caravanserraglio coperto con archi del periodo ottomano. Le rovine dei tempi antichi si trovano su collina di Asar, una piccola, bassa collina che si estende sul lato nord della città. Essendo uno dei più famosi luoghi turistici della Turchia, Marmaris dispone anche di un grande porto turistico e la vita notturna.



OLUDENIZ
OLUDENIZ :

Oludeniz (nome ufficiale Laguna Blu di traduzione, Mar Morto letteralmente, per essere tranquillo anche durante i temporali) è un villaggio piccolo nel distretto di Fethiye, che si trova in provincia di Muðla, la costa sud occidentale della Turchia sul Mar Egeo, ha lato con la montagna Babadað , 14 km a sud di Fethiye. La città è una località balneare. Oludeniz rimane una delle spiagge più fotografate del Mediterraneo. Ha una isolata baia di sabbia alla foce di Ölüdeniz, su un blu laguna.The spiaggia in sé è una spiaggia di ciottoli. La laguna è una riserva naturale nazionale e la costruzione è severamente proibita. Oludeniz è famosa per le sue tonalità di turchese e acquamarina, ed è una spiaggia ufficiale che tiene bandiera blu, ed è spesso valutato tra le prime 5 spiagge più belle del mondo dai viaggiatori e dalle riviste turistiche.



Golette Suggerite

Golette Suggerite.

>