Marmaris-Datça-Marmaris

Viaggio nella natura selvatica (II).

1° giorno: MARMARİS
L'imbarco inizia alle 15.30 dal porto di Marmaris. Gli ospiti che arrivano presto possono lasciare i bagagli sulla barca. Il primo giorno, la barca sarà ancorata al porto di Marmaris per la cena e il pernottamento. Marmaris, costruita sulla antica città Caria, Physkos, è stata sotto il dominio di molte civiltà diversi. L'opera più preziosa che si può vedere oggi è il Castello di Marmaris che risale al 1577. C'è anche una moschea e un caravanserraglio di 8 locali coperti con archi del periodo ottomano. Le rovine dei tempi antichi si trovano su Asar Hill; una piccola, bassa collina situata sul lato nord della città. Essendo uno dei luoghi turistici più noti della Turchia, Marmaris ha anche un grande porto turistico.
2° giorno: SERCE – BOZUKKALE (LORYMA)
Dopo la prima colazione, breefing sul percorso e poi navigazione per la Baia di Serce.E' la baia dove potete vedere il naufragio bizantino del 11 ° secolo che è esposto nel Museo di Bodrum. Ci ancoriamo a Bozukkale per pernottamento. Nell'antica città di Bozukkale (Loryma), c'è un castello che si estende in un rettangolo con le sue mura e le 9 torri. Il nome Bozukkale significa 'castello storto' e può essere associato con il fatto che un lato del castello è mancante. A causa della sua posizione geografica e la porta d'ingresso stretto, il porto è stato utilizzato anche dalle forze navali greche durante della Battaglia Navale di Peloponneso . Karor, il comandante di Atene raccoltò tutte le sue navi qui prima della guerra. Cnido nel 395 a.C., e Demetrio, il figlio di Antigono usò questa porta per le preparazioni prima di attaccare Rodi nel 305 a.C.
3° giorno: DATCA
Dopo la colazione navighiamo e ci ancoriamo a Datca. Si fa rifornimento come il cibo, bevande, ecc. da questo porto. Datca è stata fondata dai Dori venuti dal Mar Egeo fino alla costa meridionale della Ionia nel 7 ° secolo a.C. L'isola non ha umidità e dotata di aria fresca con un sacco di ossigeno. Lo storico Strabone aveva ragione quando osservò il tempo di Datca:‘’Dio inviarebbe i suoi servi amati a Datça per farli vivere di più.’’ Secondo al mito, I pirati spagnoli lasciarono le persone con il morbo di Hansen alla Baia di Sarıliman quando passarano da Datça e queste persone si guarirono grazie all’ aria pulita di Datça. Potete fare una camminata al Porto di Datça. L’ultima baia da visitare sarà la Baia di Kargı.
4° giorno: AKTUR – BENCIK
Dopo la prima colazione, navighiamo per la Baia di Aktur. Poi, la nostra prima tappa sarà la Baia di Bencik; che ha un ingresso molto stretto, ma un panorama unico quando si va dentro. Bencik si trova nella parte più stretta della penisola che divide Golfo di Hisaronu dal Golfo di Gokova ma si trova sul lato Hisaronu. Nel 550 a.C., la gente di Cnidus volevano scavare un tunnel nella parte più stretta della penisola tra il Golfo di Hisarönü e il Golfo di Gökova come linea di difesa contro i Persiani. Avrebbero fatto due penisole un'isola e la difesa sarebbe stata più facile in questo modo. Iniziarono con grande diligenza e messero avanti un sacco di fatica; tuttavia, alla fine, non ci riuscirono e la città fu conquistata dai Persiani. Cena e pernottamento sarà a Bencik.
5° giorno: ORHANIYE - SELIMIYE
Oggi, navigazione verso dentro il Golfo di Hisaronu. Per il pranzo attracchiamo ad Orhaniye. Ad Orhaniye, potete vedere lo scenario unico di una formazione di marea naturale chiamata 'Kızkumu' . Ci sono tanti miti su questo rossiccia sabbia; dalla riva alle parti interne del mare che è adatto per camminare lungo. Su una piccola isola situata nella baia, potete vedere i relitti di un antico castello, il segno di una città antica. Oggi, la nostra destinazione finale sarà Selimiye per la cena e il pernottamento.
6° giorno: DIRSEKBUKU – BOZBURUN
Dopo aver ancorato a Dirsekbuku, navigazione verso Bozburun ; una piccola città di pescatori. Questa zona era popolare e adatta per la caccia di spugna ma attualmente la gente dell'isola non è più interessata in spugna in quanto non è economicamente vantaggiosa ed è pericolosa. Negli ultimi anni, sponge-diving è stato sostituito dal turismo di caicco e oggigiorno caicchi di Bozburun prendono il loro posto in questo settore.
7° giorno: ISOLA ARABA - KADIRGA – MARMARIS
Oggi, navigazione presto la mattina per Isola Araba. Il pranzo sarà servito a Kadırga. Dopo una sosta, ritorno al Porto di Marmaris circa le ore 16.00. Cena e pernottamento al porto.
8° giorno: MARMARIS
Gli ospiti possono lasciare la barca con i ricordi più preziosi entro le ore 10.30 dopo la colazione.

A seconda delle condizioni meteorologiche e del mare, Barbaros Yachting si riserva il diritto di apportare modifiche necessarie al percorso di visita per garantire la sicurezza e il comfort degli ospiti.




Golette Suggerite

Golette Suggerite.

>